L’ansia da Coronavirus è una dei disturbi più diffusi provocati da questa situazione di quarantena forzata.

Una modifica delle nostre abitudini quotidiane che può causare ansia, insonnia, difficoltà di concentrazione, irritabilità e calo del tono dell’umore.

Pensi di avere uno di questi sintomi? Continua a leggere e scopri i consigli per vivere la quarantena senza stress.

I consigli per gestire lo smartworking in quarantena

  1. Pianifica le tua attività quotidiane e crea nuove abitudini lavorative a casa

La prima conseguenza dell’isolamento in quarantena può essere la sensazione di noia: un rimedio valido consiste nel pianificare la nuova quotidianità con i suoi ritmi e scadenze; usare un planning cartaceo dove appuntare giorno dopo giorno il programma delle attività da svolgere nelle diverse fasce orarie: dall’attività fisica allo smart working è importante scandire i tempi a casa con appuntamenti fissi.

Infatti, molti settori lavorativi hanno adottato la soluzione dello smart working, ovvero l’organizzazione del lavoro che usualmente si svolge in ufficio a casa tramite laptop e smartphone.

Chi si confronta per la prima volta con questa realtà può essere soggetto a forte stress e andare incontro ad ansia e disturbi del sonno: si percepisce la sensazione di lavorare più del solito, non vi è una vera distinzione tra vita privata e vita lavorativa, si riscontra una mancanza di concentrazione, ecco alcuni consigli utili per creare nuove abitudini lavorative a casa tua:

  • crea a casa una postazione lavorativa similare ad un vero ufficio
  • scegli una fascia oraria ed evitare qualsiasi tipo di distrazione/interruzione
  • usa delle cuffie per isolare i rumori
  • crear delle to do list la sera prima per il giorno successivo così da visualizzare scadenze e progetti da portare a termine
  1. Vivi la quarantena senza stress: pratica attività fisica in casa

Praticare attività fisica è un ottimo rimedio per mantenersi attivi anche psicologicamente, bisogna però tenere in considerazione alcuni fattori molto importanti:

  • scegliere l’intensità di allenamento più idonea al vostro livello e grado di preparazione fisica
  • curate nei dettagli ogni esercizio, la ripetizione di movimenti errati può causare traumi
  • adibite l’area dove andrete a praticare l’attività fisica eliminando ogni elemento che può contrastare lo svolgimento degli esercizi
Ansia da Coronavirus
  1. Evita di sommergerti di notizie sul Covid-19 per evitare lo stress da sovraccarico

Quali sono i sintomi più frequenti di un’infezione da Covid-19? Quando finirà la quarantena?

Molti trascorrono le proprie giornate alla ricerca di risposte in merito alle domande più frequenti. Con l’unico risultato di aumentare l’ansia.

Molti esperti hanno addirittura dato un nome a questa “fame di notizie” sulla pandemia in corso: Infodemia da Coronavirus. Da qui la necessità di gestire in modo consapevole la grande mole di informazioni cui tutti i media ci sottopongono durante la pandemia: dai social network ai media tradizionali è un susseguirsi di notizie non sempre affidabili eppure l’ansia da informazione concorre ad aumentare il livello di ansia da coronavirus.

Un rimedio è dedicare dei momenti specifici della giornata alla rassegna stampa o all’utilizzo dei social network, con dei limiti di tempo prestabiliti; scegliere le fonti ufficiali è uno dei modi che abbiamo per comprendere i fatti e non cadere nella confusione di tante informazioni poco chiare.

  1. Punta alle buone abitudini durante la quarantena

Stare a casa a lungo non è sicuramente facile. Tuttavia, può però anche rappresentare un’occasione preziosa per prendersi cura del proprio stile di vita.

Approfitta del tempo a disposizione per imparare qualcosa di nuovo, che sia un piatto da cucinare o una lingua straniera.

Grande attenzione merita anche l’alimentazione. Essere a casa significa avere la possibilità di scegliere cosa mangiare, ma implica anche la necessità di cucinare e dunque è importante organizzarsi, magari fissando un menu giornaliero.

Innanzitutto, poiché a casa abbiamo tutto a portata di mano è bene mangiare nei momenti prestabiliti ed evitare di stuzzicare mentre si lavora o si studia.

  1. Rimedi Stress da Coronavirus: Scegli i giusti integratori per combattere l’insonnia

Fra gli effetti psicologici della quarantena c’è l’insonnia: a causa del forte stress da Coronavirus sono molte le persone alle prese con questo disturbo.

Esistono però rimedi naturali capaci di venire in nostro soccorso per ritrovare un sonno ristoratore.

Un rimedio valido in caso di stress, ansia ed insonnia è assumere un integratore alimentare a base di Valeriana e Melatonina, fra i rimedi anti-stress per eccellenza.

Se soffri di stress ed insonnia scopri Ansionten, l’integratore naturale utile a favorire il rilassamento e il sonno nei periodi di forte stress.

Sul nostro sito lo trovi al miglior prezzo di sempre.

Clicca qui per saperne di più!

Ansioten