Dieta equilibrata sotto Natale? Eh sì, le Feste sono ormai alle porte! E, si sa, tra tombolate e cenoni una pioggia di calorie potrebbe rischiare di farci prendere peso.

Ma non è detto: ecco 5 consigli validi per un’alimentazione sana che non vi faranno ingrassare a Natale.

Natale senza sensi di colpa? I consigli giusti per una dieta equilibrata e sana

Il Natale si avvicina e insieme ai regali arrivano i sensi di colpa? Soprattutto se state seguendo una dieta dimagrante, o comunque ci tenete ad attenervi a un regime alimentare equilibrato e sano, in questi giorni potreste avere qualche difficoltà.

Ma niente paura, grazie ai consigli dei nutrizionisti potrete godervi pranzi e cenoni senza ansie!

1. Innanzitutto, non è pensabile rimanere a dieta anche durante le giornate di Natale, Capodanno e della Befana. Ci sono delle piccole eccezioni che ci si può concedere senza per questo mandare in fumo un intero regime alimentare.
Quindi godetevi pure cene e cenoni e…spazio alla socialità!

2. Gli altri giorni però vediamo di seguire un po’ di consigli per una dieta sana calorie a parte. La prima cosa da fare è cercare di evitare pane e panificati, altamente calorici: questo ci permette di recuperare un po’ delle calorie assunte in eccesso.

3. I dolci: niente pandoro o panettone a fine pasto! Scegliete di mangiarli nel pomeriggio come spuntini, magari durante una tombolata con gli amici.
Così non vi regaleranno chili di troppo, soprattutto se state seguendo una dieta equilibrata per dimagrire.

Dieta equilibrata esempio

4. Per una soluzione detox post abbuffata potete ricorrere a una dieta equilibrata vegetariana: via libera quindi alle crudità, frutta fresca, frullati e verdure, in particolare quelle a foglia verde come spinaci e cavoli.
In questo modo sarà più facile ribilanciare il sistema digerente ed immunitario.

5. Se a Natale non sapete rinunciare a un bicchiere di vino potete concedervelo, ovviamente in piccole quantità: l’importante è non esagerare con le dosi e non abbinare diversi alcolici, in particolare quelli con un livello di alcol etilico superiore al 21% in volume per effetto della fermentazione degli zuccheri (i cosiddetti superalcolici, come grappa e whisky ad esempio).
Meglio bere durante i pasti: in questo modo, infatti, l’alcol infatti viene assorbito più lentamente.
Ricordiamoci che l’organismo può metabolizzare solo una certa quantità di alcol etilico all’ora: quindi, se superiamo queste quantità, l’alcolemia (cioè l’alcol nel sangue) può generare disturbi, in particolare disturbi gastrointestinali.

Ma ci sono altri alleati che possono aiutarvi! Per mantenere il vostro benessere intestinale (e non solo) in questo periodo di abbuffate natalizie, in cui una dieta equilibrata per perdere peso velocemente sembra un miraggio, possono rivelarsi molto utili integratori naturali, come Boularten e CardioQten.

Boularten, a base di 8 miliardi di Saccharomyces Boulardii, si rivela molto efficace nel favorire l’equilibrio della flora batterica intestinale: per saperne di più clicca qui!

CardioQten, a base di riso rosso, Coenzima Q10 e Berberi indiano, favorisce la funzionalità dell’apparato cardiovascolare: per scoprire di che si tratta leggi qui!

Boularten
Boularten